Editorialisti

29 Giugno 2020

Una nuova linfa

Arianna Sorbara Ab - Abitare il bagno

“È nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato”.

 

È con questa frase di Albert Einstein che apriamo questo numero. Un numero speciale che ha come tema la ripartenza, le strategie, che parla della voglia di rimettersi in gioco e di reagire a quello che è stato uno dei periodi più difficili, complessi e drammatici degli ultimi decenni.

 

Perché è vero, il peggio è passato, ce lo siamo detti più volte, ma il futuro sarà complesso. Del resto, i numeri parlano chiaro: dal sondaggio condotto da Federmobili, risulta che i fatturati del primo quadrimestre 2020 sono calati in media del 35% (vs 2019) e gli imprenditori della distribuzione prevedono di chiudere l’anno con una contrazione media del 25%. Sono cifre che fanno riflettere e impongono ragionamenti ad ampio respiro su come muoversi nel breve termine per evitare che la contrazione possa peggiorare.

 

Ed è proprio da questo pensiero che nasce la nostra copertina, nella quale mettiamo in luce 10 mosse per affrontare i prossimi mesi. Come sempre sono riflessioni (e se ne potrebbero fare molte altre) che abbiamo condiviso con esperti per orientare produzione e distribuzione a soffermarsi sui temi importanti quali la marginalità, l’innovazione, la digitalizzazione, la strategia di pricing, la shopping experience…tutte leve che, se ben sfruttate, permetteranno ai player di non svilire il mercato con pratiche come la promozionalità esasperata (che sappiamo tutti poter dare risultati nell’immediato, ma nel lungo periodo non ripagano), ma di arricchirlo con nuove idee e progetti.

 

È d’accordo l’industria, che abbiamo coinvolto in un’ampia inchiesta che trovate a pag 30, dove 7 manager ci hanno raccontato come hanno vissuto la crisi e la ripartenza e come fin dall’inizio del lockdown non abbiamo mai smesso di dialogare con i clienti partner, di come li abbiano sostenuti, della formazione a distanza e di tutte le nuove idee e i progetti messi in campo per ripartire, più motivati e insieme. Che è poi quello che ha ricordato un po’ a tutti questa pandemia: che da soli non si va da nessuna parte, ed è tempo di dare nuova linfa alle partnership di valore.

Arianna Sorbara Ab - Abitare il bagno

Testarda e amante delle sfide. Cancro ascendente vergine (e ho detto tutto). A sei anni sognavo di diventare pompiere o sassofonista di una jazz band. Poi, un giorno, scrivo il mio primo articolo e mi innamoro di questo mestiere.
Amo il mio cane Rudolph, le crêpes (ma rigorosamente quelle che si mangiano nel quartiere Saint-Germain-des-Prés, a Parigi), le piante grasse e gli scarponi da trekking consumati dalle tante camminate fatte tra le montagne del Trentino.
Sono in Editoriale Duesse dal 2006 e lavoro su Ab da quando era ancora solo un progetto. Del mio lavoro mi diverte il fermento quotidiano, dar fastidio alla concorrenza e scovare quelle notizie che nessuno ancora ha trovato. Ma, quello che mi affascina di più, è fermarmi a osservare le dinamiche che regolano il mercato dell’arredobagno per capire quali saranno le tendenze nel futuro.


Archivio