01 Marzo 2018  16:40

Fima Carlo Frattini chiude il 2017 a +10,8%

Antonio Allocati
 Fima Carlo Frattini chiude il 2017 a +10,8%

Il nuovo impianto galvanico a impatto zero di Fima Carlo Frattini

L’azienda ha registrato una crescita significativa in diversi mercati esteri

Anche il 2017 è stato un anno importante per Fima Carlo Frattini, che ha registrato un aumento del fatturato del 10,8%. Per l’azienda, in particolare, il mercato estero ha riscontrato crescita del 16,3%. Tra i mercati trainanti la Grecia con un +97%, a seguire la Norvegia con un +50%, il Medio Oriente con una aumento medio dei vari Paesi del +25%. L’Australia, nuovo mercato per Fima Carlo Frattini, ha accolto e apprezzato l’ampia gamma Made in Italy di prodotti innovativi per design e tecnologia. Crescita non solo di fatturato ma anche dal punto di vista organizzativo e produttivo quindi che ha visto da un lato aumentare del 30% il numero dei dipendenti del reparto produttivo e dall’altro la realizzazione di un nuovo impianto galvanico a impatto zero, unico nel settore della rubinetteria in Italia a essere utilizzato per il 100% della produzione.

Contenuti correlati : fima carlo frattini rubinetti fatturato design

EDITORIALISTI

  • 27 Novembre 2018
    Industria in movimento
    Una delle peculiarità dell’industria dell’arredobagno è sempre stata la capacità di saper mutare e dare risposte veloci al mercato.
Arianna Sorbara Ab - Abitare il bagno

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Bagno

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy