17 Maggio 2018  07:22

Garrone: Dogman, il mio western di frontiera

Stefano Radice
Garrone: Dogman, il mio western di frontiera

Matteo Garrone durante l'incontro ieri con i giornalisti all'Italian Pavilion di Cannes

Il film in gara a Cannes e nei cinema in 370 sale

Ieri sera è stato il turno di Matteo Garrone con il suo Dogman a sfilare sulla Croisette dove è in concorso. Coproduzione italo francese intorno ai 4 milioni di euro realizzata da Archimede e Le Pacte con Rai Cinema, è nei cinema da oggi per 01 Distribution in 370 sale. In un incontro con la stampa italiana Garrone ci ha tenuto a sottolineare che “era da dodici anni che avevo in mente di realizzare questo film, prima di Gomorra. Realizzarlo allora, però, sarebbe stato un errore; avrei sbagliato il cast e la location. Questi anni mi sono serviti per rivedere di volta in volta la sceneggiatura; come si sa abbiamo preso spunto da una vicenda storica per prendere poi un’altra direzione”. Il film, infatti, è ispirato alla vicenda di cronaca nera del Canaro della Magliana che impressionò l’Italia, e soprattutto Roma, negli anni 80. Protagonisti del film sono Marcello Fonte ed Edoardo Pesce. “Chi si avvicina a questo film pensando di trovarvi sangue e violenza, si sbaglia. C’è sicuramente violenza ma è soprattutto psicologica. Un ringraziamento particolare va ai due protagonisti per il gran lavoro fatto per rendere i due personaggi. Rispetto ad altri miei film abbiamo praticamente provato tutte le scene prima di iniziare a girare; una volta sul set eravamo, quindi, già pronti anche se alcuni aggiustamenti sono stati inevitabili”. Ha continuato il regista: “In questo film sono presenti due riferimenti di genere, al cinema muto di Buster Keaton e alla rivisitazione del genere western. Cito il muto per il gran lavoro in sottrazione, anche di voce, che abbiamo fatto con Marcello; per il western, invece, basti vedere l’ambientazione di frontiera in cui è stato realizzato”.

Contenuti correlati : garrone dogman 01 rai cinema

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 03 Dicembre 2018
    Guardiamo avanti, con ottimismo
    Volenti o nolenti le Giornate Professionali di Sorrento sono da sempre un passaggio cruciale per il mercato.
Stefano Radice

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy