24 Luglio 2017  10:34

Altri tre negozi Trony ‘disponibili’ a cambiare insegna

Elena Reguzzoni
Altri tre negozi Trony ‘disponibili’ a cambiare insegna

Si tratta dei negozi di Milano di via Sabotino, di Taggia e di Torino in via Lagrange di DPS Group. La società a fine giugno non ha concesso una proroga dei termini della procedura per i 144 esuberi

Oltre ai pv ex Trony del socio Edom, quattro assorbiti dal socio Euronics Nova e uno dalla catena Unieuro, altri negozi della medesima insegna ‘sono disponibili’ a cambiare marchio. Si tratta dei negozi di Milano di via Sabotino, di Taggia in via del Piano e di Torino in via Lagrange di DPS Group, socio del gruppo GRE, che ha già provveduto a chiudere lo store di Via Torino di Milano, ex Fnac. Peraltro nel difficile confronto con i sindacati rientrano in particolare tutti i negozi dell’insegna francese assorbiti dal retailer. Nei precedenti incontri infatti la società ha comunicato il passaggio della rete dei pv alla Vertex a esclusione dei negozi di FRC che sembra rimarranno sotto la controllata di DPS: “in particolare preoccupa il futuro per i punti vendita di Verona e Napoli che a differenza di quelli di Genova e di Milano, l’azienda dichiara che non passeranno in Vertex” avevano sottolineato i sindacati. Dopo l’ultimo incontro a fine giugno a Roma presso il Ministero, la società della famiglia Piccinno non ha confermato di non voler concedere una proroga dei termini della procedura relativa agli esuberi (ora 144), ma era stato confermato che erano in corso le modifiche contrattuali di riduzione di orario da parte dei singoli dipendenti con trattativa a livello locale.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI