05 Aprile 2018  09:32

Il “caso” Mediaworld arriva a Palazzo Marino

Aldo Cattaneo
Il “caso” Mediaworld arriva a Palazzo Marino

Ieri, presso la sede del comune di Milano, si è tenuto un incontro tra i tecnici dell’Assessorato alle Politiche per il lavoro e Attività produttive e i rappresentanti dei sindacali

Palazzo Marino ha rilasciato ieri una nota ufficiale nella quale si precisa che: “Il comune di Milano segue da vicino e con attenzione l’evolversi della situazione dei lavoratori Mediamarket, la società che controlla i negozi a marchio Mediaworld, a seguito delle annunciate chiusure dei punti vendita di Grosseto e Milano Stazione Centrale, del trasferimento della sede di Curno in provincia di Bergamo a Verano Brianza e della denuncia di una perdita economica, sul mercato italiano, di 17 milioni di euro. Si è svolto questa mattina l’incontro presso gli uffici dell’Assessorato alle Politiche per il lavoro e Attività produttive, tra i tecnici dell’Assessorato e i rappresentanti dei sindacali di Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs che seguono i lavoratori coinvolti nella vertenza. L’incontro ha fatto emergere la volontà dell’Amministrazione comunale di attivarsi presso gli organi competenti, per dare avvio a un tavolo di confronto con i rappresentanti dell’azienda al fine di comprendere i reali interessi e i relativi piani di sviluppo commerciali e distributivi di Mediaworld, per evitare la perdita di posti di lavoro e il depauperamento economico del territorio milanese. In attesa della definizione del prossimo incontro, gli uffici dell’Assessorato alle Politiche per il lavoro, Attività produttive e Commercio continueranno a monitorare la situazione a conferma della la propria vicinanza ai lavoratori coinvolti”.

Contenuti correlati : mediaworld mediamarket Filcams CGIL Fisascat CISL sindacati Uiltucs

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy